Sinagoga

La sinagoga di Ostia Antica

sw-sinagoga

La Sinagoga di Ostia Antica fu costruita nel I sec. d.C. ed è considerata una delle più antiche testimonianze archeologiche dell’ebraismo.

Si trova al di fuori delle mura della città a circa 200 metri a sud-est della Porta Marina, in prossimità dell’antica linea di costa; luogo scelto, da un lato, perché la città con i suoi santuari, templi e mitrei rappresentava un ambiente pagano, e in secondo luogo perché le spiagge del Mediterraneo erano considerate dagli ebrei luoghi puri e idonei per le abluzioni rituali.

Mosaico, Sinagoga Ostia Antica [Wolfram Grajetzki]

L’edificio è orientato verso est (verso Gerusalemme), dove si trova anche l’ingresso. Da un vestibolo circondato da colonne di marmo si accede all’Aula, a destra del vestibolo c’è una stanza con un bacino che probabilmente serviva per le abluzioni, a sinistra dell’ingresso dell’aula si trova il particolare armadio in cui erano custoditi i rotoli della Torah. Davanti alla parete posteriore curvata dell’aula c’è un podio per la lettura della Torah ad alta voce.

Nella cucina si trovano resti di un tavolo di marmo e il forno per la preparazione del pane azzimo. I pavimenti sono decorati con mosaici geometrici in bianco e nero.

Clicca su una delle immagini per aprire la fotogallery

Foto: Wolfram Grajetzki, Herb Neufeld, Stefano Lesti