Terme di Nettuno

Le Terme di Nettuno a Ostia Antica

Mappa di Ostia Antica: Terme di Nettuno

Le terme di Nettuno, nell’antichità note come lavacrum ostiense, sono un complesso termale pubblico costruito da Adriano e inaugurato nel 139 d.C. La loro collocazione nella città è lungo il decumano massimo, ad est del Foro, accanto al teatro.

Dall’ingresso si accede ad un disimpegno dove si trova il mosaico di Nettuno che da il nome odierno alle terme: il dio del Mare, su un carro trainato da ippocampi è circondato da delfini, Nereidi e mostri marini.

Terme di Nettuno, Ostia Antica
[Foto: Dennis Jarvis | Some rights reserved]

Proseguendo verso sud, una sala adiacente a questa ospita invece il mosaico raffigurante la moglie di Nettuno: Anfitrite, mentre cavalca un ippocampo. Con lei sono Imeneo (un Eros alato con una torcia, simbolizzante il matrimonio) e dei tritoni.

Clicca su una delle immagini per aprire la fotogallery

Anfitrite che cavalca un ippocampo Mosaico di Nettuno, Ostia Antica
Anfitrite che cavalca un ippocampo
Imeneo, Mosaico di Nettuno, Ostia Antica
Imeneo


Dal disimpegno con il mosaico di Nettuno proseguendo verso nord si giunge al frigidarium. Sul pavimento si possono ammirare Nereidi, Tritoni e Scilla che, remo alla mano, combatte contro dei mostri marini.

Particolari del Mosaico di Nettuno
0202 Ostia - Terme di Nettuno - Mosiak - Neptun - Detail Gazelle-Steinbock Raum 4 0209 Ostia - Terme di Nettuno - Mosiak - Neptun - Detail Seeungeheuer - Raum 4 0203 Ostia - Terme di Nettuno - Mosiak - Neptun - Detail Hippokamp - Raum 4

La palestra si trova ad ovest di questi locali. Un portico con colonne marmoree la circonda su tre lati. In una stanzina adiacente sono raffigurati atleti e lottatori con guantoni. In posizione centrale, sulla parete frontale all’ingresso, oltre le colonne, si erge la statua di Sabina, moglie di Adriano.

Tutte le foto (ad eccezione di foto 1: Dennis Jarvis) di Klaus Heese | Archivio
Testo: Paola Dalu